Responsabilità personale: un viaggio chiamato libertà

Il coraggio delle nostre azioni

La parola responsabilità deriva dall’unione di due parole latine: responsus, che significa risposta, e la particella –bilem che molto comunemente, aggiunta alla fine di un’altra parola, ne indica la possibilità. Quindi responsabilità significa possibilità, cioè capacità, di rispondere agli eventi della vita.

Essere responsabili quindi significa sapere come rispondere a ciò che accade dentro e fuori di noi: un’emozione, un bisogno, il comportamento di un’altra persona. Altre volte significa affrontare una situazione che ci mette davanti a una scelta senza rimandare la nostra decisione, nascondendoci dietro inutili scuse, ma valutando le possibili conseguenze anche su chi verrà coinvolto.

Per questo, dobbiamo essere onesti con noi stessi e con gli altri, imparando a fare fronte con coraggio anche a quegli effetti delle nostre azioni che non ci saremmo mai aspettati. Infatti spesso le cose non vanno secondo i piani, la vita non sembra donarci quello che vogliamo, e anziché risolversi, spesso le situazioni peggiorano. In questi momenti è davvero inutile cercare di liberarci dal nostro fardello pensando che qualcuno, o il destino, ci ostacola di proposito.

Bisogna che ognuno di noi si assuma le responsabilità. Non possiamo cambiare le circostanze, le stagioni o come soffia il vento, ma possiamo cambiare noi stessi. È qualcosa che dobbiamo fare.

Jim Rohn

Una lezione da imparare

Comportarci con responsabilità vuol dire evitare che siano gli altri a scegliere al nostro posto, e accettare in ogni caso le conseguenze della nostra decisione di aver lasciato ad altri, anche solo per un istante, il volante della nostra vita. Soprattutto, quando le cose non vanno come avremmo voluto, non dobbiamo sentirci vittime, ma fare tesoro anche delle battaglie perse: sono delle lezioni di vita che ci aiutano a crescere, maturare e fortificarci.

Inoltre, dobbiamo imparare a gestire autonomamente le nostre questioni, senza affidarci troppo ad amici, familiari, partner, o a chiunque ci stia vicino: pianificare le attività, programmare gli impegni e, soprattutto, rispettare le scadenze. Naturalmente è lecito, anzi è un atteggiamento responsabile, riconoscere i nostri limiti e chiedere aiuto quando ne abbiamo bisogno.

Non gettare sugli altri la tua responsabilità; è questo che ti mantiene infelice. Assumiti la piena responsabilità. Ricorda sempre “Io sono responsabile”; pertanto, se sono infelice, devo scrutare nella mia consapevolezza: qualcosa in me nn va, ecco perché creo infelicità intorno a me.

Osho

La direzione giusta

Quando cominciamo a comportarci responsabilmente, decidiamo che ne abbiamo abbastanza della sofferenza, scegliamo di cambiare qualcosa della nostra vita per essere felici, sentiamo dentro di noi il desiderio di muoverci per entrare in contatto con i nostri veri bisogni, qui ed ora.

La nostra responsabilità personale è quel modo di vivere la vita che ci spinge a riflettere prima di agire e non dopo, perché abbiamo finalmente compreso che affinché le cose avvengano e la magia si compia, occorre solo compiere una serie di piccole scelte nella direzione giusta.

Quando ci assumiamo la piena responsabilità di ciò che pensiamo, diciamo e facciamo, scopriamo che siamo gli unici padroni del nostro destino; prendiamo il pieno controllo del timone della nostra vita e siamo liberi di scegliere la direzione verso i lidi che abbiamo sempre sognato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...